News

Mi son bruciato i piedi. Da dove riparto? Secondo appuntamento Corso Genitori 2017


Sappiamo tutti che, prima o poi, si sbaglia. E questo in educazione è un aspetto con cui fare i conti sempre: l’errore. Errori che i nostri ragazzi commettono, magari piccoli nei primi anni di vita, che fanno persino sorridere o muovono a tenerezza; ma poi col passare del tempo diventano più frequenti, più grandi, più carichi di conseguenze, a volte gravi. Così gravi da distruggere, ciò che sta intorno, o peggio, distruggere se stessi. Per questo l’errore ci spaventa così tanto e vorremmo toglierlo dal percorso dei nostri figli. Per non vederli “bruciati” dalla vita. E non solo: se siamo un attimo sinceri sappiamo bene che l’errore riguarda lo stesso percorso di noi adulti, che pure viviamo l’importante compito di sostenere il cammino dei nostri ragazzi. E anche in questo caso l’errore ci atterrisce: sogneremmo di essere impeccabili, esempio di coerenza per chi ci guarda.

È possibile vivere in un altro modo l’errore, il nostro e quello degli altri? È possibile che, invece di una condanna, una fossa in cui precipitare, possa diventare occasione di un passo, di un percorso nuovo, di una maturazione, nostra e dei nostri ragazzi? E se sì come? Ce lo facciamo raccontare da due “figli”, il cui percorso ha visto l’esperienza di “bruciarsi i piedi”, e di lasciarseli ricostruire, secondo la metafora di Collodi.

Il prof. Franco Nembrini ci aiuterà a leggere queste esperienze mettendole a paragone con la fiaba di Pinocchio, una delle grandi metafore educative, cara a generazioni di alunni, docenti e genitori de La Traccia.

Le tre serate sono aperte a tutti coloro che come genitori, educatori, insegnanti fossero interessati. Invitiamo dunque voi genitori a partecipare e a inoltrare l’invito a conoscenti e amici.

Per partecipare è necessario iscriversi qui. Il versamento della quota di 5 € avverrà all’ingresso del salone e comprende le dispense digitali.

Per info: ASSOCIAZIONE AMICI DE LA TRACCIA tel: 340 7284645; email: amicitraccia@latracciabg.it