Archivio

 Calcinate, Scuola La Traccia, 6 aprile 2013: Rassegna cori scolasticiProgramma-di-Sala_2014-2

cori-scolastici

Programma-di-Sala_2014-1

 

 

Stabat-Mater-invito-

 

 

 

STABAT MATER –  di G. Pergolesi

 

Proposta Quaresimale in memoria  dei nostri defunti

 

Sabato 16 marzo 2013

 

 

 

  • Auditorium gremito da un pubblico speciale sabato sera alla scuola La Traccia per l’esecuzione dello “ STABAT  MATER” di G.Pergolesi. Matteo Volpi,  presidente della Cooperativa che gestisce il Centro Scolastico   ha  salutato i famigliari, gli amici, gli insegnanti presenti, ripercorrendo questi trent’anni di attività e di presenza sul territorio. In particolare, prendendo spunto dal tema del corso educatori appena terminato e che aveva per titolo “Ciò  che non trema”  Volpi ha motivato la serata con la volontà di tutta la scuola di ridire con forza la certezza  vissuta insieme in questi anni.   I nomi del lungo elenco dei defunti Alunni, Genitori, Insegnanti, ascoltati in piedi, hanno raggiunto i cuori come le voci e le note che han fatto seguito, in un silenzio colmo di  sacralità  e di commossa gratitudine.

 

  • La soprano Alessandra Gavazzeni, la mezzosoprano Fernanda Colombi, il Coro “Adiemus” i Musicisti  del Quintetto d’archi “Orfeo”, Flavio Ranica al basso continuo, con competenza hanno eseguito il brano di Pergolesi introdotti dal maestro Guido Damani, che in una breve introduzione ha aiutato i presenti a immedesimarsi  con la tensione e il dramma espressi in questo capolavoro.

 

  •  Il  prof. G.D’Ambrosio già preside della scuola media, con un filo di voce ha portato la sua testimonianza su ciò che ha vissuto in occasione della grave malattia della moglie.“Cosa c’è di là di quel muro?  Non lo so! So che ci siete voi, che c’è questa  scuola, che c’è il coraggio degli insegnanti che vi accompagnano a vedere la Bellezza della vita”.
  • Nell’ Amen finale dello Stabat mater Pergolesi innalza, ormai  rattrappito dalla malattia, il più fulgido ringraziamento al Mistero che salva attraverso il dolore.  Al termine della serata si avvicina una signora il cui marito è affetto da malattia invalidante : hanno perso l’unico  figlio, ex alunno della Traccia, morto all’età di 29 anni. Ringrazia con parole appena percepibili per l’emozione ma non c’è bisogno di altro: il suo viso è lieto della certezza che Dio è una compagnia. Stabat mater.

 

Scuola La traccia

 

Calcinate 18 marzo 2013

2

3