News

Che cosa avete di più caro?


Sabato 27 maggio alle 21 grande appuntamento con i nostri amici ortodossi con l’incontro: “Che cosa avete di più caro?”.

In un dialogo con Franco Nembrini, un gruppo di amici provenienti da Mosca, dall’università di Vladimir, dall’Ucraina, dalla Repubblica Slovacca e dall’Estonia ci racconteranno la storia di un’amicizia tra cattolici e ortodossi.

Da dove nascono questo incontro e questa amicizia?

Il mondo russo ha fatto capolino in modo significativo nella storia della scuola dal 2010 quando Padre Atiezsergy arriva dalla Siberia per conoscere l’esperienza della scuola La Traccia: per la prima volta dopo il regime comunista, in Russia la Chiesa può tornare ad aprire scuole e a insegnare la religione. Ma un secolo di comunismo ha lasciato il segno e non è così semplice ricominciare a educare i ragazzi e le nuove generazioni. Nasce così l’amicizia con Padre Atiezsergy che fiorisce l’anno successivo con il gemellaggio con il Ginnasio ortodosso di Cirillo e Medodio di Kemerovo in Siberia. Nello stesso anno i ragazzi della nostra compagnia teatrale portano il loro spettacolo Delitto e Castigo di F. Dostoevskij in Siberia e a Mosca. Da qui  la storia di amicizia e collaborazione inizia a coinvolgere anche gli amici di Mosca, dell’università di Vladimir, dell’Ucraina, della repubblica slovacca, e dell’Estonia tutti accumunati dalla stessa domanda: “è possibile educare oggi?”. Da venerdì 26 a domenica 28 le delegazioni saranno ospiti alla Traccia in Festa e sabato sera ci racconteranno questa storia senza confini.