Mostra I e II scientifico

NON ASPETTARTI DI VEDERE AL PRIMO SGUARDO (Herschel)

La mostra che ha viste coinvolte la I e la II scientifico ha inteso render ragione di questa affermazione del compositore e astronomo William Herschel. La parte di zoologia, curata dalla I scientifico, consisteva nell’esposizione di animali vivi catturati ed allevati dai ragazzi: ragni, insetti, anfibi, rettili,…da un piccolo ragno salticida alla natrix tassellata, è stato evidente che l’esperienza dell’incontro diretto con la realtà potenzia e trascende la spinta di conoscenza possibile a partire dai libri di testo: cosa mangia l’Aegosoma scabricornis? come costruisce la sua tipica ragnatela a lenzuolo la tegenaria domestica? Perchè un serpente che si sente minacciato libera una preda già addirittura ingoiata?
D’altro canto, la sezione di botanica a cura della II scientifico, nella forma di un resoconto fotografico delle quattro uscite botaniche, ha permesso di accorgersi che si vede solo quello che si conosce. In quella che poteva essere considerata una aiuola di erbacce, si scopre invece una quantità incredibile di specie diverse, caratterizzata da un ordine nascosto comprensibile seguendo i passi di un maestro che ne conosca il linguaggio.