Mostra I linguistico

“Il ritmo della tradizione” è il titolo della mostra allestita dalla classe I linguistico, che attraversa la storia della danza irlandese e spagnola, rispettivamente in lingua inglese e spagnola. La mostra presenta le danze popolari nei loro aspetti coreografici e artistici, fortemente connotati dalla cultura e dalla storia. Dopo una rapida presentazione dei due popoli, il racconto si sofferma sui personaggi, sulle ambientazioni e sui contesti in cui queste due forme di danze sono sorte. La storia ci parla di Isabella la Cattolica, che unificò i regni spagnoli e riportò il paese al cattolicesimo, ma non ci racconta dei rifiutati dalla società, moriscos e zingari, costretti a vivere nel nascondimento. E’ negli accampamenti di questi zingari che si sono mossi i primi passi di quello che è diventato il flamenco, una danza che merita tutto il rispetto dovuto all’arte. Il popolo irlandese, invece, decimato dalla terribile epidemia della patata a metà ‘800, è stato costretto a emigrare in cerca di fortuna, e la sorte comune di tanti fra loro fu quella di ritrovarsi esuli  e soli in terra straniera. E’ proprio nei pub americani che gli esuli irlandesi, stanchi dopo una lunga giornata lontani da casa, sfogavano la loro nostalgia in canti e balli. Come è possibile guardare alla passione di chi balla il flamenco senza intravedere l’eco degli zingari spagnoli perseguitati e raminghi? Come è possibile, guardando ai rapidi movimenti delle danze irlandesi, non cogliere il bisogno di combattere la nostalgia di casa degli esuli irlandesi in America? “Il ritmo della tradizione” è una mostra che nasce da uno sguardo attento al percorso scolastico svolto durante l’anno, e che propone l’incontro tra storia e lingua. E questo intreccio ci permette di capire lo struggente sentimento che da secoli spinge l’uomo a creare un’arte come la danza.

(articolo del Quotidiarrow n. 5, Matteo Castagna, IV Liceo Scientifico)