La vida es sueño?

La vida es sueno? Is life a dream? La vie est un songe?

 

La mostra allestita dai ragazzi della quarta Liceo Linguistico nasce dal desiderio di approfondire la metafora della vita come sogno emersa con forza nel barocco Europeo e sorprendentemente attuale.

Secondo questa concezione il mondo non è altro che vanità e la realtà pare incerta e priva di significato.

Il titolo della mostra si ispira all’opera teatrale di Calderon de la Barca che lancia la sfida con l’avventura umana di Sigismondo. Shakespeare ne sottolinea la drammaticità nello struggente dialogo tra Amleto e sua madre Gertrude, mentre le poesie di Pierre Mathieu evocano il contrasto tra realtà e apparenza attraverso immagini fugaci come il lampo o il soffio di un bambino. Infine, fa capolino Pirandello a dirci  che anche per l’uomo del ventesimo secolo la questione è aperta.

All’interno della cornice magrittiana con cui è stata allestita la mostra, il visitatore è accompagnato ad immergersi nel percorso di immagini e di opere declamate in lingua originale.

Alla fine la domanda, che funge da titolo della mostra, urge più che mai e, per chi lo desidera, è possibile continuare il dialogo con i ragazzi scrivendo alla mail Keepin touch.4l@gmail.com.

mostra-4L