News

Una scuola libera per uscire dalla crisi


Sabato 4 maggio 2013 dalle ore 9.00 alle 11.30 presso la Sala Oggioni del Centro Congressi a Bergamo, si è svolto  il convegno “Stato, regioni, province, comuni e territorio: per una scuola della società civile, a partire dalla scuola dell’infanzia”, promosso dalla Diocesi di Bergamo con la collaborazione di A.C.S., A.D.A.S.M., A.Ge., A.Ge.S.C., A.I.M.C., F.I.D.A.E., U.C.I.I.M. e con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo.
Al termine del convegno ha avuto luogo sul Sentierone una manifestazione pubblica,  aperta dagli interventi di un docente e di un genitore, sul tema “Nella scuola, una comunità educante”. Sono stati allestiti sul Sentierone alcuni stand con materiale illustrativo su tematiche educative e sulla situazione della scuola. Sono intervenuti al convegno e alla manifestazione Mons. Francesco Beschi, Vescovo di Bergamo, e la Dott.ssa Patrizia Graziani, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo. Il Convegno ha proposto anche gli interventi delle autorità, rappresentanti del MIUR, dell’USR Lombardia, della FISM Lombardia, e del prof. don Giuseppe Belotti, direttore de “Il Conventino”.
Il convegno e la manifestazione sono stati un altro momento in cui tutta la società civile è stata invitata a riflettere sull’importanza educativa della scuola e l’urgenza della libertà di scelta della scuola da pare della famiglia, riconosciuta e sostenuta per diritto e ora più che mai per il bene della società civile e ricetta per uscire dalla crisi.