News

Workshop: ricostruire dopo il terremoto


Provocati dalla drammatica situazione legata ai recenti sismi che hanno gravemente colpito alcune zone del nostro Paesele classi III, IV e V del Liceo Artistico hanno analizzato in particolare il piccolo borgo di Arquata del Tronto.
Dopo alcune lezioni con un geologo e un ingegnere strutturista, specializzato in antisismica, le tre classi hanno iniziato a sviluppare i loro progetti per la città.
progetti per la città.
Il desiderio che accomuna le tre classi è di guardare alla realtà con tutte le sue difficoltà e cercare di rispondere, per quanto si è in grado, ai bisogni effettivi che ci sono: dare ai cittadini di Arquata una casa temporanea intelligente e bella, seppur semplice, e poter far rivivere forse un giorno il piccolo paesino ascolano.
progetti per la città.
I ragazzi di terza hanno studiato nuove ipotesi per il campo di accoglienza per gli sfollati in una zona limitrofa al paese: il loro lavoro prevede l’utilizzo di container come moduli da assemblare a seconda delle dimensioni del nucleo famigliare.
progetti per la città.
I ragazzi di quarta hanno riprogettato gli immobili destinati alle residenze dei cittadini di Arquata che vogliono tornare a vivere nel loro paese e case di vacanza per i molti turisti che, sopratutto in estate, abitualmente arrivano nel borgo.
progetti per la città.
I ragazzi di quinta si sono dedicati alle strutture pubbliche che nel sisma sono andate distrutte: la loro attenzione si è focalizzata su edifici quali info point, bar-ristoranti, poste, Municipio, musei, strutture mediche e piazze.
progetti per la città.