Edizione 2017

 

Uscirne più vivi

Basta dare un’occhiata alle notizie per vedere come la scuola sia uno dei temi più trattati e meno incisivi. Sono altri i fatti che ci toccano: le crescenti tensioni internazionali, lo scoppio di una violenza e di una disperazione che si esprimono nel suicidio o nei gesti bestiali del “branco”, il drammatico incontro con altre culture e mentalità.

Di fronte a tutto questo pare che la scuola sia un luogo “a parte”, dove i ragazzi sono obbligati a rimanere in attesa di accedere alla vita reale: nel migliore dei casi una bella “campana di vetro” dove rimanere protetti per un po’, o una palestra che li addestri agli urti della vita futura. Ma rimane il dubbio che in fondo la scuola di oggi non sappia veramente rispondere a ciò di cui c’è bisogno e nemmeno alle esigenze della società e del mondo del lavoro.

La nostra esperienza quotidiana, invece, ci fa dire che la scuola può già essere un luogo in cui incontrare pienamente la vita reale, tutti i giorni. A scuola è possibile scoprirsi più vivi, meno spaventati dalle circostanze storiche, anzi, lanciati ad affrontarle come protagonisti, certi di un bene che ci accade in ogni lezione, nel cammino di ogni materia.

Andare a scuola per uscirne ogni giorno un po’ più vivi è possibile: ve lo vogliamo raccontare con la festa. Genitori, professori e alunni, che condividono la stessa sorprendente occasione di vita. Vi invitiamo a stare con noi in questi undici giorni, per uscirne tutti più vivi.

 

LOTTERIA 2017

SCARICA IL LIBRETTO